SPADAFORA: OBIETTIVO RIAPRIRE CENTRI SPORTIVI – CENTRI DANZA E PALESTRE ENTRO FINE MAGGIO – BONUS COLLABORATORI – SUSSIDIO SOCIETA’ ED AFFITTI.

0
39

“Il ministero per lo sport produrrà un protocollo che sarà obbligatorio per tutte queste strutture: la ripresa va fatta in sicurezza”. Annunciati anche un fondo una tantum per le piccole associazioni e una norma per gli affitti con privati

➡️ Il ministro allo Sport Vincenzo Spadafora fa chiarezza sul decreto che apre alla fase 2 anche in ambito sportivo: abbiamo dovuto aprire con gradualità – dice – ma l’auspicio è riuscire a riaprire centri sportivi, centri di danza e palestre entro fine maggio con un protocollo di sicurezza certo. E per far fronte ai 3 mesi di blocco, oltre al bonus per i collaboratori sportivi che dà certo anche per il mese di aprile e (forse) maggio, annuncia una misura per gli affitti a privati già nel decreto fiscale di aprile e un fondo una tantum per le piccole associazioni e società sportive, oltre al fondo da 100 milioni già predisposto al Credito sportivo.

➡️ Dopo il confronto con il Comitato Tecnico Scientifico del Governo, l’annuncio del Ministro Spadafora arriva in diretta Facebook: “Nell’incontro con il comitato tecnico scientifico presso la protezione civile abbiamo parlato dello sport di base e della necessità che palestre, centri danza e centri sportivi territoriali debbano e possano riaprire in sicurezza il prima possibile. Sentite le Associazioni e le federazioni, il Ministero per lo Sport produrrà un protocollo che sarà obbligatorio per tutte queste strutture perché la ripresa va fatta in siurezza: il mio auspicio è che ciò ci consenta di riaprire entro il mese di maggio tutti i centri sportivi, i centri danza e le palestre sui territori”.

➡️ Nel suo intervento in diretta Facebook, il Ministro ha anche rassicurato sui bonus ai collaboratori sportivi: “Siamo un pochino più in ritardo con il bonus perché non esisteva alcun database sul numero dei collaboratori. Oggi sono stati bonificati i primi bonus, entro i prossimi dieci giorni tutti coloro che hanno fatto domanda riceveranno i 600 euro, dunque non ci sarà più la soglia dei 10 mila euro come già annunciato. E nel prossimo mese il bonus potrebbe essere alzato a 800 euro esattamente come gli altri bonus previsti per i lavoratori autonomi: il mese di marzo sarà coperto per tutti coloro che ne hanno fatto richiesta, aprile sarà ugualmente coperto per tutti. Proveremo anche per maggio ad avere le risorse per coprire tutta la platea: si tenga presente che solo questa misura per i lavoratori sportivi è valsa 300 milioni di euro”.

➡️ Sul tema del sussidio alle società, ha quindi annunciato: “Nel prossimo Decreto ci sarà anche la norma per gli affitti di strutture a privati. Oggi ho firmato il decreto per l’istituzione presso il Credito sportivo del fondo da 100 milioni di euro per la liquidità immediata a tasso zero e senza particolari garanzie richieste. Avendo firmato oggi il decreto, adesso andrà alla registrazione della corte dei conti e in pochi giorni si potrà accedere in qualche giorno: potranno accedere le strutture più grandi, ma ci sono realtà più piccole che avranno bisogno di un aiuto una tantum. Ebbene nel decreto di aprile ci saranno le risorse per poter dare aiuti una tantum alle associazioni e società sportive che sono in maggiori difficoltà e che ci dimostreranno di avere avuto danni maggiori”.