AICS CONGRESSO PROVINCIALE COMITATO DI ROMA – SABATO 14 GENNAIO 2017

Mercoledì, 18 Gennaio, 2017 - 10:35

Monica Zibellini è stata riconfermata, all’unanimità alla presidenza dell’ AICS Roma per il prossimo quadriennio, un ruolo che ha svolto con grande capacità e lungimiranza negli ultimi anni, nonostante la crisi che ha investito lo sport italiano e che ha fortemente penalizzato, dal punto di vista economico l’attività degli enti di promozione sportiva. L’AICS Roma in questi anni travagliati non ha mai perso di vista gli obiettivi: la promozione dello sport di base e l’affermazione di nuove discipline. L’utenza, le società sportive, i praticanti di ogni livello, il mondo della cultura, hanno premiato il lavoro di Monica  e dei suoi collaboratori. I numeri infatti, invece di flettere, sono clamorosamente aumentati nel quadriennio facendo del Comitato di Roma uno dei primi in assoluto del panorama nazionale. Nel 2016 i tesserati hanno superato nel totale le 45.000 unità e le associazioni affiliate sono state 553, frutto dell’immagine e della credibilità che l’AICS Roma ha saputo dimostrare a tutti i livelli. Visibilmente emozionata Monica, prima del voto, ha tracciato il bilancio del quadriennio appena concluso. “Abbiamo raggiunto risultati straordinari superando abbondantemente i numeri del 2013, quando è iniziato l’ultimo quadriennio sportivo. Il piccolo calo avuto nel 2014 e nel 2015, gli anni che la crisi si è fatta maggiormente sentire è stato colmato nell’ultimo anno grazie al lavoro di tutti i dirigenti, dei responsabili di settore, di tutti gli affiliati. Ringrazio tutti indistintamente per il contributo che hanno saputo regalare all’Ente. Voglio però dire che tutto questo non è un punto di arrivo: abbiamo programmi ambiziosi per il quadriennio che andremo ad affrontare cercando di migliorare in ogni settore. 1) Vogliamo implementare il settore delle politiche sociali ed una particolare attenzione lo dedicheremo al turismo sportivo; 2) vogliamo strutturarci per trovare risorse economiche per le nostre attività e manifestazioni attraverso sponsor che possano credere nei nostri progetti; 3) Particolare attenzione verrà dedicata alla comunicazione implementando il lavoro sui social network, facebook e Instagram per un contatto diretto con tutti gli iscritti e con il mondo esterno. Vogliamo tornare a dare periodicità fissa alla newsletter con il giornalista Gianluca Montebelli ed arricchire AICS Roma Channel, la nostra web tv, con Massimo e Patrizia Minicucci realizzando servizi televisivi per le società e per gli eventi da rilanciare nei canali Youtube e Vimeo; 4) Incrementare le competenze e le esperienze dei nostri dirigenti attraverso la formazione con corsi e stage da realizzarsi attraverso il Comitato Provinciale e Regionale fino ad arrivare con AICS Nazionale alla Scuola dello Sport del Coni e lo SNAQ con il sistema europeo; 5) Visto la grande richiesta della nostra basa associativa realizzare 2 volte all’anno Convegni sulla fiscalità riservate alle Associazioni in collaborazione con lo Studio Brocchi specializzato nella gestione delle società appartenenti al Terzo Settore; 6) Realizzare, con il sostegno del dipartimento delle politiche sociali un bilancio sociale, sulla scorta di quanto hanno già fatto il Comitato dell’Emilia Romagna e della Toscana, creando i presupposti per l’integrazione degli stranieri come stanno facendo in maniera efficace e funzionale i Comitati di Firenze e Napoli, lotta alla violenza di genere, lotta al bullismo con progetti sul territorio ma anche a livello Nazionale, promuovere il fair play in tutti gli sport educando chi partecipa ma anche le famiglie che seguono le gesta di chi va in campo, cercando di colmare un malcostume tutto italiano. In conclusione vorrei sottolineare che con tutto il Comitato di Roma sosterremo la candidatura di Bruno Molea alla presidenza nazionale per dare continuità alla nostra politica sportiva e sociale dando fiducia ad un presidente che ha già scritto pagine importanti per il nostro Ente favorendone la crescita esponenziale degli ultimi anni. Proporremo inoltre Daniele Masala, un campione Olimpico, un uomo di grande cultura non soltanto sportiva e professore universitario, a rappresentarci al nazionale. Un grande augurio alla nostra amica Nada Vallone candidata alla presidenza della Federazione Tamburello persona da sempre vicina all’AICS che, se eletta farà certamente crescere il rapporto con gli Enti di promozione sportiva. Monica Zibellini ha concluso il suo intervento leggendo un brano del Barone Rampante di Italo Calvino, che particolarmente si attaglia alla filosofia dell’ Ente che rappresenta: “…capì questo, che le Associazioni rendono l’uomo più forte e mettono in risalto le doti migliori delle singole persone, e danno la gioia che raramente s’ha restando per proprio conto, di vedere quanta gente c’è o, di vedere onesta e brava e capace per cui vale la pena di volere cose buone…” Al termine del dibattito, e prima della votazione, c’è stato l’ideale passaggio di consegne fra Raffaele Minichino, presidente Regionale uscente e Massimo Zibellini candidato alla presidenza del Lazio ed il saluto del Coni con il Vice Presidente Umberto Soldatelli. Subito dopo i risultati delle votazioni il Presidente eletto Monica Zibellini ha dichiarato che nel primo appuntamento del consiglio provinciale presenterà prima di tutto la candidatura di Giampaolo Morsa come Vice Presidente, per il grande lavoro portato avanti negli anni dal settore Calcio e calcio giovanile e la riconferma di tutto lo staff dei Responsabili di Settore del Comitato.