NOVITA' FISCALI: ELEVATA A € 10.000 LA FRANCHIGIA PER I COMPENSI SPORTIVI

Giovedì, 11 Gennaio, 2018 - 16:15

La Legge di Bilancio 2018 ha modificato l’Art. 69 Comma 2 del TUIR 917/86 e ha aumentato, a partire dal 1° Gennaio 2018, da € 7.500 a € 10.000 il tetto della nuova imponibilità dei compensi e rimborsi agli sportivi dilettantistici.

Il nuovo testo dell’Art.69 Comma 2 è il seguente:

“ Le indennità, i rimborsi forfettari , premi e compensi di cui alla lettera m) Comma 1 dell’Art.67 TUIR 917/86 (vedi NOTA) non concorrono a formare il reddito per un importo non superiore complessivamente nel periodo d’imposta ad € 10.000”.

Rimane invariato il secondo periodo del secondo Comma dell’Art.69 che dice:

“Non concorrono, altresì, a formare il reddito i rimborsi spese documentate relative al vitto, all’alloggio, al viaggio e al trasporto sostenute in occasione di prestazioni effettuate fuori dal territorio comunale”.

Ricordiamo che i compensi in oggetto devono essere effettivamente pagati a partire dal 1° Gennaio 2018.

NOTA: Il Comma 1 Art.67 lettera m) TUIR 917/86 dice:

“Le indennità di trasferta, i rimborsi forfettari di spesa, i premi e i compensi erogati ai direttori artistici ed ai collaboratori tecnici per prestazioni di natura non professionale da parte di cori, bande musicali e filodrammatiche che perseguono finalità dilettantistiche, e quelli erogati nell’esercizio diretto di attività sportive dilettantistiche dal CONI, dalle Federazioni sportive nazionali, dall’Unione Nazionale per l’incremento della Razze Equine (UNIRE), dagli enti di promozione sportive e da qualunque organismo, comunque denominato, che persegua finalità sportive dilettantistiche e che da essi sia riconosciuto. Tale disposizione si applica anche ai rapporti di collaborazione coordinata e continuativa di carattere amministrativo – gestionale di natura non professionale resi in favore di società e associazione sportive dilettantistiche.”